Home Su IL PARCO DIVING IL MARE GALLERY UTILITA'Piante

  La flora di Tavolara, affine a quella delle montagne calcaree del settore orientale sardo , è costituito da 463 entità, appartenenti a 71 famiglie di cui ben 34 sono endemiche. Nell’isola di Tavolara si ritrovano piante che in altre zone montane sono particolarmente rare. L’importanza naturalistica di queste isole è dovuta  non tanto alla loro ricchezza floristica quanto all’abbondanza delle piante endemiche che esse annoverano.

    Tra le 34 piante endemiche presenti, ben 7 meritano particolare menzione perché conferiscono al biotopo una notevole importanza scientifica. Questo è dovuto al fatto che l’isola di Tavolara è il loro locus classicus , cioè la località da dove proviene la  pianta che è stata descritta come nuova per la scienza dall’autore che l’ha scoperta, e che opportunamente conservata in un erbario ne diventa il typus. (pianta di riferimento). Le piante che hanno il locus classicus a Tavolara sono:

 

bullet

Alyssum tavolarea: specie endemica dell’isola di Tavolara, dove vive nelle zone culminari, e dei monti calcarei di Oliena ed Orgosolo, nella Sardegna centrale.

bullet

Limonium hermaceum:è una pianta esclusivamente calcicola, segnalata per la prima volta per l’Isola di Tavolara , e successivamente anche per Figarolo ed il Golfo di Orosei.

bullet

Asperula deficiens: endemismo esclusivo di Tavolara, è in assoluto la pianta più rara, dato che in tutto il mondo vive solo sulle rupi del versante settentrionale dell’isola.

bullet

Cephalaria mediterranea: presente sulle rupi calcaree di Tavolara e della Sardegna centro orientale.

bullet

Campanula Forsythii: pianta montana, endemica dei calcari centro orientali della Sardegna e di Tavolara.

bullet

Buphtalmum inuloides: raccolta per la prima volta nelle fessure delle rupi dell’isola, è stata successivamente rivenuta anche nell’isola di Budelli, Capo Testa e nelle isole di Mortorio e Molara.

bullet

Centaurea filiformis: endemica delle zone calcaree della Sardegna orientale da Capo Figari e Tavolara sino a M. Arbu di Seui è specie rupestre, amante di esposizioni non troppo assolate, ma capace di tollerare un’ampia variazione di altezza, dal livello del mare fino a 1200 metri.

L’isola Tavolara è l’unico sito in cui l’areale di questa specie viene a contatto con quello della Centaurea horrida, altro endemismo sardo localizzato esclusivamente nella Nurra (Sardegna nord-occidentale) e nelle isole Asinara e Tavolara, e unica specie protetta della Direttiva Habitat (Direttiva 92/43/CEE).

Consorzio di Gestione Area Marina Protetta Tavolara Punta Coda Cavallo

 

Per qualsiasi comunicazione  info@tavolara.it
Ultimo aggiornamento: 25 luglio, 2010